ALZA GLI OCCHI…DAL TUO SMARTPHONE!

Questa foto l’ho scattata nella mia via, nel quartiere dove abito.

ALZA GLI OCCHI...DAL TUO SMARTPHONE!

È un oggetto appena sopra le nostre teste, ma sono quasi certa che a tanti potrebbe essere sfuggito perché spesso camminiamo veloce, con la testa persa fra mille pensieri e preoccupazioni o peggio con gli occhi sullo schermo del nostro smartphone.

Io faccio spesso tutte e tre e le cose e mi ritrovo a sgridarmi da sola mentalmente.

‘Non correre, tanto non cambia nulla, cinque minuti più, cinque minuti meno, fa lo stesso…’

‘Non ti angosciare con troppi pensieri, tanto qualcosa sarà.’

‘Metti via il telefono, basta social, stai nella vita reale!’.

Di solito sono brava e mi ascolto. Mi guardo in giro, cammino più lenta, faccio due respiri profondi e mi godo il mio tempo e lo spazio attorno a me, con tutto quello che può offrire.

Così ho deciso di iniziare a condividere quello che i miei occhi colgono. In realtà possiamo stare attenti con tutti i sensi, ma la vista è quella attraverso cui elaboriamo la maggior parte delle nostre esperienze.

Ora, tornando al soggetto della foto, sapete cos’è?

Si chiama palo del barbiere, o barber pole, ed è un’insegna antichissima che esiste sin dal Medioevo. E’ un cilindro trasparente in cui la parte interna può ruotare, alternando così i tre colori: bianco, rosso e blu. Talvolta può essere anche solo bianco e rosso. L’insegna che ha appunto origine molto antiche serviva infatti a segnalare l’attività di un barbiere, che in tempi passati non si limitava al taglio dei capelli ma si estendeva a piccole pratiche mediche come l’estrazione dei denti, l’incisione degli ascessi, la ricomposizione di piccole fratture e soprattutto la pratica del salasso.

Il salasso era il prelievo di sangue effettuato con incisioni o sanguisughe e serviva a purificare il corpo, o almeno così pensavano al tempo. Oggi per fortuna non è più in uso!

Quando per questioni igieniche a Londra fu vietato di esporre il sangue fuori dai negozi per avvertire che si facevano i salassi, quest’insegna ne prese il posto.

Il palo simboleggia l’asta che veniva data al cliente per tenere il braccio orizzontale, il pomo l’ampolla in cui veniva raccolto il sangue, il rosso richiama il colore del sangue, il blu il colore delle vene e il bianco quello delle bende. Originariamente le bende venivano avvolte attorno al palo perché asciugassero, poi anche quest’usanza fu abbandonata per essere sostituita dalla semplice tinteggiatura.

Ho voluto inaugurare questa nuova categoria #alzagliocchi , con questa foto e questo articolo perché io quest’insegna la vedo tutti i giorni e ne conoscevo già il significato. Voi lo sapevate?

Quante ne avete viste?

La professione del barbiere da uomo sta lentamente scomparendo lasciando posto ai parrucchieri unisex, quindi si vedranno sempre meno di queste insegne.

Ditemi se ne avete vista una!

 

Precedente LA COLONNA SONORA Successivo CATTIVI NOI? L'altra faccia della favola